Visitare una nuova città significa scoprirne tutti gli aspetti, anche e soprattutto quelli storico-culturali. Questo vale ancor di più per Siracusa che porta i segni della sua storia di importante capitale culturale dall’età greca fino al periodo Rinascimentale e Barocco.

Noi di Hotel One Siracusa crediamo sia molto importante raccontare tutto questo ai nostri ospiti. Ecco perché abbiamo deciso di parlarvi di un’opera “custodita” a due passi da qui (solo 10 minuti in auto e 30 passeggiando), nella Chiesa di Santa Lucia alla Badia (in Ortigia): Il Seppellimento di Santa Lucia, uno dei dipinti più importanti di Caravaggio in Sicilia, nonché il primo realizzato dal grande artista in terra siciliana.

CARAVAGGIO E SIRACUSA
Come forse forse molti sanno, Michelangelo Merisi – in arte Caravaggio – visse per diversi anni a Roma e qui realizzò i capolavori più importanti della sua vita. A causa di varie vicissitudini, però, nel 1606 l’artista fu costretto a scappare per evitare di essere processato. Dopo aver soggiornato a Napoli e poi a Malta, nel 1608 Caravaggio approdò in Sicilia. Qui la sua fama crebbe e gli uomini più ricchi fecero a gara per accaparrarsi un suo lavoro. È in questo contesto che il pittore ottenne l’incarico di realizzare una tela per l’altare della Chiesa di Santa Lucia alla Badia di Siracusa (città a cui rimarrà particolarmente legato). Il suo capolavoro, Caravaggio, lo realizzò in poco più di un mese.

L’OPERA
L’aspetto che salta subito all’occhio non appena si osserva il dipinto è la volontà dell’artista di raffigurare Lucia non nel momento del martirio (come era generalmente uso fare) ma in quello del seppellimento.

L’OMAGGIO A SIRACUSA
Un particolare molto importante è rappresentato dallo spazio vuoto collocato sullo sfondo della scena e che si staglia i protagonisti. Secondo diversi esperti proprio in questo spazio Caravaggio ha voluto omaggiare la città di Siracusa. Alcuni studiosi ritengono si tratti di un riferimento alle catacombe, altri alla più importante latomia della città, l’Orecchio di Dionisio, altri ancora sostengono si tratti della Cripta di San Marziano che fu il primo vescovo di Siracusa. 

CHIESA DI SANTA LUCIA ALLA BADIA
Orari di apertura
Dal martedì alla domenica, dalle 11:00 alle 16.00 (chiusa il lunedì)
Indirizzo: Via Santa Lucia alla Badia, 2 – Siracusa