A poco più di 3 km dalla nostra struttura si può visitare la Fontana di Diana che si trova al centro di Ortigia sul percorso che dal tempio di Apollo porta verso il Duomo.

La dea della caccia, degli animali selvatici, del tiro con l’arco e della foresta è anche la dea delle iniziazioni femminili, protettrice della verginità e della pudicizia. E’ forse questo l’aspetto che piace di più, infatti qui Diana è nelle vesti di protettrice della ninfa Aretusa. 

La leggenda vuole che Alfeo preso da una passione irrefrenabile per la ninfa Aretusa (da cui il nome della fonte Aretusa), volesse a tutti i costi concupirla. La giovane ninfa, esasperata dall’inseguimento forsennato dell’amante, invocò la protezione di Diana, che intervenne trasformando Aretusa in una fonte di Siracusa.

I tre protagonisti sebbene al centro dell’azione, non sono soli. Tritoni, cavalli marini e pistrici sono all’interno della vasca quasi ad accogliere la trasformazione della ninfa. Di sera i giochi d’acqua sono accompagnati da un’illuminazione con colori diversi.

Un’antica cartolina della piazza, prima che fosse restaurata, ci fa capire l’orientamento della fontana. Il disegno della pavimentazione poi, una stella a dodici punte con delle linee che correvano lungo gli assi della piazza, contestualizzava la vasca in maniera ottimale.

Di sera i giochi d’acqua sono accompagnati da un’illuminazione con colori diversi che creano uno spettacolo davvero suggestivo.
Il monumento è tra le fontane più famose d’Italia e uno dei più fotografati dai turisti a Siracusa

Dal nostro albergo, la fontana è facilmente raggiungibile a piedi con una passeggiata di 40 minuti oppure in auto in soli 10 minuti.