Tra le molte cose che portiamo in vacanza con noi ce ne sono alcune che più spesso vengono dimenticate in albergo di altre. In merito agli oggetti smarriti o dimenticati in albergo esiste una specifica normativa e siti internet che negli ultimi anni si sono specializzati proprio nell’aiutare il viaggiatore a recuperare quanto rimasto in hotel.

Probabilmente l’oggetto in cima alle classifiche delle cose che più spesso vengono dimenticate in albergo è lo spazzolino da denti. Prepariamo la valigia con le cose più ingombranti, i regali da portare a casa, scendiamo a fare colazione e prima di liberare la stanza facciamo un’ultima capatina in bagno per lavarci i denti prima di ripartire verso casa. Ormai la valigia è pronta e l’abitudine di riporre lo spazzolino nell’apposito contenitore di fianco al rubinetto fa si che la cosa che più facilmente dimentichiamo in albergo sia proprio un oggetto di uso quotidiano che diamo per scontato. Per fortuna dimenticare lo spazzolino non è una grave perdita. Solitamente, a far compagnia allo spazzolini, si dimenticano anche il dentifricio o altri oggetti per l’igiene personale che si usano sino all’ultimo momento.

Soggiornando in un posto per lunghi periodi è normale vuotare la valigia e riporre i capi di abbigliamento nell’armadio. È facile quindi che al momento della partenza ci si dimentichi di aprire e controllare ogni cassetto della stanza. Tra le cose più spesso dimenticate negli alberghi vi sono indumenti di biancheria intima.

Insostituibili compagni di vacanza, il cellulare, il caricabatteria, la macchina fotografica, il tablet, il pc portatile e altri prodotti di elettronica non sono immuni dal venir dimenticati nella stanza dell’hotel. In particolare il caricabatteria, usato per l’ultima ricarica del telefono o del tablet prima della partenza resta spesso attaccato alla presa di corrente nel muro.

Portare in vacanza oggetti di valore come gioielli e monili, allo stesso modo avere molti contanti nel portafogli potrebbe non essere raccomandabile.
Per questo molte persone pensano che nascondere gioielli o contanti nei posti che ritengono più sicuri all’interno della propria camera di villeggiatura possa essere un modo per proteggerli. Peccato che poi in molti si dimenticano di averli riposti in qualche nascondiglio e lì restano sino a quando un addetto dell’hotel non li trova.

Chi non ama portare in vacanza con se il libro che sta leggendo? E il peluche al quale il figlio non può rinunciare per addormentarsi? È così che nella fretta della partenza il libro letto prima di prendere sonno rimane sul comodino e il peluche sotto le coperte. Ma c’è anche chi riesce a dimenticare le chiavi di casa, un bel pasticcio al momento di riaprire la porta dell’abitazione  al rientro dalle vacanze.